Ricerca in abitazione privata Labico

(Trattandosi di abitazione privata, per motivi di privacy alcune informazioni,
scene,immagini, verranno non menzionate all’interno di questa relazione).

Storia:
L’abitazione sotto indagine è una villa fuori Roma. L’edificio non vanta una grande storia essendo abbastanza recente.

Fenomeni dichiarati in fase preliminare:
La segnalazione ci giunge tramite internet, i proprietari della casa sono convinti di avere una presenza nella loro abitazione.
I fenomeni dichiarati rientrano nella casistica delle abitazioni infestate supportate da alcune registrazioni audio effettuate dai proprietari.

  • Spostamento di oggetti

  • Electronic Voice Phenomena

  • Raps (Rumori e colpi nella casa)

  • Sensazioni

  • Graffi sui muri e sulle pareti

Ricerca: 
La prima delle due indagini incomincia di sera. Arrivati, i proprietari ci mostrano i punti caldi della casa e ci raccontano altri avvenimenti accaduti di recente nella casa.
Le dichiarazioni sembrerebbero far supporre la presenza di un’entità legata personalmente ad uno dei due abitanti della casa. La presenza in questione fu vittima di un violento incidente stradale poco lontano dalla casa. Iniziamo l’indagine posizionando due telecamere nelle due stanze principali della casa: 
Salone e Studio: Nello studio (Area della casa con maggior numero di fenomeni), posizioniamo microfonoambientale e Black Noise. (Strumento custom creato dai nostri laboratori. Nel salone invece, potenziamo l’illuminazione infrarossi con un faretto IR e utilizziamo una laser grid per monitorare possibili passaggi. Abbiamo infine svolto una serie di registrazioni all’interno dello studio, utilizzando un registratore panormaico e poi associandolo al nostro Black Noise.

 

Anomalia 1 – Voci:

 

 

Anomalia 2 – Evento Psicocinetico:
Durante l’indagine abbiamo sentito tutti quanti alcuni rumori nella casa.
Terminata la seconda fase, i proprietari memori di eventi precedenti,
hanno controllato le inferiate delle finestre trovandone una (Salone) aperta.
Questo evento si è verificato per due volte nel corso delle due indagini.

Anomalia 3 – Evento su interruttore:
Per quanto riguarda lo studio, abbiamo ritrovato all’interno della registrazione (Terza fase, nessuno all’interno della casa) una scena a dir poco stupefacente. Come vedrete dal video, la telecamera inquadra una porta e poco vicino un interruttore. Verso il 24° minuto di registrazione, si sente un click e la luce della stanza si accende, poco dopo, di nuovo il click e la luce si spenge. L’interruttore ripreso nel video è l’unico che possa attivare o disattivare il lampadario.

 

Abbiamo chiesto il parere di un Tecnico che afferma: “Può accadere in alcuni casi, che un interruttore resti in stallo per poi scattare e far accendere o spegnere la luce. Impossibile però che possa scattare per due volte!“.
Questa è stata uno dei tanti risultati che ci fa presumere con largo margine che nella casa possa esserci attività paranormale.

 

Conclusioni:
Dai fenomeni riscontrati e dalle analogie con i racconti dei proprietari, possiamo affermare che all’interno dell’abitazione esistono diverse manifestazioni paranormali. Inizialmente si è pensato si potesse trattare di fenomeni psicocinetici innescati da un agente presente nell’abitazione. Successivamente (anche se non completamente) lo studio approfondito del caso ci ha fatto propendere per un tipo di attività diversa.
Prima di pronunciare un verdetto, che comunque vista la delicatezza risulterebbe in ogni caso incompleto, contiamo di tornare per eseguire altre analisi.

Condividi sui social

Author: admin