Ricerca in abitazione privata (La Bambola)

Storia:

L’area sottoposta a investigazione è un’abitazione privata nei pressi di Roma. La famiglia, un nucleo di cinque persone. La struttura in esame non presenta una storia che potrebbe lasciar presupporre fenomeni anomali al suo interno. Esistono dei particolari che però non possiamo divulgare per motivi di privacy.

Testimonianze:
Le persone all’interno della casa affermano di essere disturbati durante la notte da strani fenomeni cinetici: la presunta entità sembra interagire infatti con diversi oggetti fisici all’interno delle due camere delle bambine: nella prima, il fenomeno sembra interessare una bambola parlante funzionante a pile che spesso si mette in funzione spontaneamente senza che nessuno la tocchi; nella seconda, spesso ha interagito con un altro giocattolo accendendolo in maniera da farlo suonare intonando una canzoncina. 
Più di una volta, invece, è stata vista nella camera matrimoniale la figura antropomorfa di quella che sembra una bambina, passare tra il muro ed il letto matrimoniale dove dormono i genitori con la bambina più piccola di circa due anni.

  • Durante la notte, delle porte vengono trovate aperte dopo essere state chiuse.
  • Si generano dei colpi e dei rumori nei mobili in maniera spontanea.
  • Diverse volte sono state viste figure antropomorfe passare nei corridoi della casa.

La ricerca:

Le ricerche sono state svolte in serate distinte, monitorando punti sensibili quali: stanza matrimoniale dove dorme la bimba più piccola insieme ai genitori, la stanza da letto delle altre due figlie dove c’è stata una presunta interazione con i giocattoli ed il corridoio, punto di intersezione tra le varie stanze. Sono state posizionate diverse telecamere fisse per monitorare con attenzione i punti dove sono state segnalate le anomalie. Sono stati disposti diversi rilevatori di parametri ambientali, registratori e microfoni audio. E’ stato sollecitato l’ambiente con illuminazione IR ed Uv per fotografie nei relativi spettri del “non visibile”. Sono stati utilizzati dei generatori di campi magnetici nei punti magggiormente sensibili per tentare di fornire “energia” all’ambiente per favorire l’insorgere di fenomeni di tipo paranormale. Son stati effettuati dei controlli preliminari all’impianto elettrico. La bambola segnalata nelle testimonianze è stata posizionata in un contenitore di giochi sotto il letto e, analizzata prima della ricerca in maniera accurata da tutti gli elementi del gruppo, sottoponendola a pressione in più punti, la bambola non emetteva alcun suono. Le batterie, ossidate e totalmente scariche. In ogni punto caldo invece, la presenza costante di un membro del gruppo si accertava il corretto andamento della ricerca e prestava attenzione all’eventuale presenza di fenomeni anomali. Nella stanza matrimoniale dei genitori, una telecamera ad infrarossi riprendeva il punto caldo dove pare sia stata avvistata la presenza della bambina, altri rilevatori e un operatore al suo interno controllavano l’intera stanza.

Le anomalie:

Anomalia 1: Interazione spontanea della bambola

La bambola era posizionata sotto il letto, all’interno di una scatola per giocattoli. E’ stato controllato e ci si è accertati che l’unico giocattolo a poter emettere un suono era proprio la bambola in esame.

 

 

La bambola è stata controllata per sincerarsi della presenza di eventuali timer e per ricercare motivi validi di una sua accensione spontanea, senza successo. Il gioco non funzionava in nessun modo. Le batterie al suo interno erano ossidate e totalmente scariche (testate con apposito strumento) premendo il pulsante per l’accensione più volte il giocattolo non emetteva alcun tipo di suono.

 

 

Durante la ricerca la temperatura si è improvvisamente abbassata, due strumenti si sono improvvisamente ed inspiegabilmente scaricati, questo ci ha portato a porre una domanda per sollecitare l’eventuale presenza di fenomeni anomali di tipo intelligente. Improvvisamente, senza alcuna spiegazione possibile e palesemente in risposta alla domanda posta si è accesa la bambola ed ha iniziato a suonare da sola.

 

 

Estratto Audio interazione bambola

 

 

Anomalia 2: Voce diretta nell’ambiente

Pochi istanti dopo, continuando a porre una seconda domanda per accertarci che non era stato un caso l’accensione della bambola proprio in quel momento, si sente nitidamente generarsi in maniera totalmente spontanea dal corridoio alle nostre spalle una voce che sembra dire “SI”.

Il fenomeno è degno di nota e molto raro, non si è manifestato attraverso la strumentazione ma nell’ambiente, ed è stato udito direttamente dai presenti. Questo fenomeno prende il nome di “Voce diretta”, usato maggiormente in campo medianico ma preso in prestito per differenziare questo fenomeno da quello strumentale.

 

 

Estratto audio “voce diretta”

 

 

 

Conclusioni:

Dalle ricerche effettuate e dai risultati ottenuti, possiamo evincere in maniera certa che la casa è caratterizzata da alcuni fenomeni riconducibili ad attività paranormale. L’interazione ripresa in diretta con la bambola e la registrazione di voci attraverso la strumentazione ci conferma come la casa sia un punto sensibile a fenomeni paranormali. ci riserviamo di tornare nel luogo per approfondire in maniera più mirata e incisiva i precedenti risultati in precedenza acquisiti ed avere un quadro più esaustivo sui fenomeni in essere all’interno dello stabile.

Condividi sui social

Author: admin