Ricerca in Hotel “Villa di Corliano”

Cenni storici:

Nel Novembre del 2016 abbiamo raggiunto per la prima volta la villa di Corliano: una dimora storica davvero affascinante nella provincia di Pisa, risalente al XV secolo. Si tratta attualmente della proprietà privata dei Conti Agostini Venerosi della Seta che hanno trasformato la magione in un esclusivo relais che offre servizi di ricettività e di ristorazione all’interno del complesso monumentale. La leggenda vuole che l’abitazione ospiti ancora oggi la presenza della nobildonna Teresa Della Seta Bocca Gaetani, deceduta nel 1816. Come nella nostra filosofia di ricerca, non era importante per noi sapere chi fosse a manifestarsi davanti alla nostra strumentazione ma limitarci a registrare qualsivoglia forma di anomalia degna di nota. Nella prima ricerca, dopo aver monitorato tutti i posti segnalatici come sensibili della villa, tornammo a casa senza evidenze significative. E’ importante però sottolineare alla vostra attenzione il fatto che intorno alle 04:00 am sentimmo distintamente bussare alle porte delle stanze al primo piano in maniera violenta, oltre un vociare confuso ma assolutamente udibile. Il nostro apparato strumentale era però stato richiuso per la partenza del giorno dopo che sarebbe avvenuta dopo poche ore. La seconda ricerca basata sull’esperienza accumulata precedentemente è avvenuta nello scorso Febbraio 2017 e quello che vedrete nel video di seguito è ciò che è stato colto a notte inoltrata all’interno della sala d’ingresso della Villa di Corliano. Due prospettive. Due punti di ripresa operati in night shot. Ed un rumore assolutamente anomalo.

La ricerca e le anomalie riscontrate:

Nel video che segue, troviamo uno dei fenomeni maggiormente riscontrati in fase di testimonianza in numerose occasioni, ma finora raramente documentato. L’ambiente principale, la hall della struttura è monitorata attraverso 2 videocamere. (In realtà 4 ma le più probanti per il fenomeno in esame sono 2), quando in piena notte, erano circa le 4:00 del mattino, a ricerca conclusa e con strumentazione attiva si sono generati dei colpi molto forti provenienti proprio dalla hall. E’ stato fatto un controllo incrociato con tutte le videocamere ed i registratori, con gli orari esatti per assicurarci che il suono provenisse realmente dal luogo supposto ed è quindi stata confermata la provenienza del forte colpo. (Basterebbe anche la logica, in quanto dalla vicinanza dei forti colpi alla videocamera si evince la loro provenienza). Il video affianca le due inquadrature. In quella di sinistra troviamo la prima videocamera (quella che ha registrato i colpi), in quella di destra una panoramica della hall nell’istante esatto cui si sono generati i fenomeni. Come si vede chiaramente nulla si è mosso, nessun oggetto è caduto e questo rende il fenomeno particolarmente interessante perché non esiste alcuna spiegazione che giustifichi dei colpi così forti in assenza di movimento o di spostamenti di oggetti (anche di dimensioni ragguardevoli a giudicare dalla violenza dei colpi).

Se nulla cade, nulla si muove,  come e perché si sono generati spontaneamente colpi così forti ?

 

 

 

FOTO 1 – Posizione della videocamera 1 (La più vicina al punto dove si è generato il fenomeno).

 

FOTO 2 – Posizione della videocamera 2, che inquadra totalmente la hall

 

Conclusioni:

Può sembrare un fenomeno poco rilevante se preso in maniera isolata, ma se si pensa che è forse uno dei pochi di questo genere ripresi, assume un significato decisamente importante. In numerose ricerche, soprattutto in case private ci è capitato di racconti in cui si sentono dei forti frastuoni di piatti che si rompono, stoviglie che cadono e rumori simili, ma quando poi si raggiunge la cucina, si trova tutto perfettamente in ordine. Siamo certi che è un racconto che suona familiare a molti, e la nostra Associazione si è trovata spesso di fronte a testimonianze del genere senza però riuscire mai a testimoniarne l’effettiva realtà. Allo stato attuale delle ricerche non sappiamo pressoché nulla riguardo l’origine del fenomeno: c’è chi parla di residui sonori dal passato, una sorta di fenomeno residuale uditivo ma non si hanno ancora prove certe ne in un senso ne in un altro. Speriamo che questo possa essere un piccolo passo verso la scoperta e la documentazione sempre più frequente di un fenomeno tanto insolito, quanto interessante.

Condividi sui social

Author: admin