Storia della ricerca psichica

Fin da tempi immemori l’ uomo ha sempre vissuto a stretto contatto con il mistero. Quindi vi è avvolto, vi convive sporadicamente o, in alcuni casi,  per tutto il corso della propria vita. Questo sfuggente fenomeno, coinvolge il singolo individuo e la collettività senza distinzione. Da sempre si sente parlare di visioni, apparizioni, sensazioni definite insolite, fantasmi, e molto altro ancora. E nel corso dei secoli, di pari passo con l’ evoluzione delle scienze, crebbe la voglia di indagare questi fenomeni, carpirne i segreti, i meccanismi più reconditi, cercando di vagliare quelle facoltà che da sempre l’ essere vivente stesso possiede ma non comprende.

Nasce per questo, ma non solo, la parapsicologia. Molti altri nomi sono stati utilizzati per descrivere questa scienza, ma di questo tratteremo in seguito. Siamo esseri viventi in continuo contatto tra noi, per vie e canali non sempre ovvi.

che cos'è la ricerca psichica

Con ricerca psichica si intende la scienza che studia quei fenomeni di interazione tra esseri viventi o tra questi ultimi e l’ ambiente, le quali avvengono per vie non convenzionali, nonché senza l’ ausilio dei sensi e/o della logica. I modi conosciuti per acquisire informazioni, sono molti e vanno ben oltre il solo utilizzo dei 5 sensi classici e noti. Nel momento in cui però l’ essere vivente riesce a ricevere queste informazioni per canali “altri” o ad interagire con ciò che lo circonda, parliamo di Fenomeno PSI.

La grande divisione tra questi fenomeni possiamo categorizzarla etichettando quelli riguardanti l’ interazione tra esseri viventi come Fenomeni ESP o psi-cognitivi; mentre quelli di interazione tra uomo e ambiente come PK o Psi-Cinetici.

Eccone alcuni esempi:

 

  • Telepatia

  • Chiaroveggenza

  • Precognizione

  • Psicocinesi

  • Psicometria

  • Psicoscopia ambientale

 

 

Esistono inoltre una serie di fenomeni difficilmente inquadrabili nelle due categorie sopracitate che vengono studiati in relazione all’ ipotesi di sopravvivenza della coscienza alla morte fisica, eccone alcune.

 

 

  • Esperienze di pre morte

  • Fenomeni medianici

  • Trance da incorporazione

Un po' di storia - cronologia

 

Periodo mesmerico – 1770

Periodo durante il quale Franz Anton Mesmer pubblicò una sua opera molto importante nella quale (ridotta ai minimi termini) postulava l’ esistenza di un fluido impalpabile, proprio a tutti gli esseri viventi detto: magnetismo animale. Sapendo ridirigere a dovere questo fluido, secondo il Dott. Mesmer, era possibile ristabilire l’ armonia del corpo. Ovviamente ora queste affermazioni ci risultano obsolete, ma furono una brillante intuizione per quella che oggi è l’ ipnosi o lo stato di trance. Risulta importante anche l’ intuizione dell’ esistenza di qualcosa di impalpabile che lega tutti gli esseri viventi. 

A. Mesmer

 

Periodo spiritista – 1848

Ad Hydesville (New york), nel 1848, all’ interno di una casa di campagna si manifestò quella che sembrava essere una comunicazione dall’ aldilà. Due sorelle appena adolescenti, Kate e Margareth Fox, asserivano di essere entrate in contatto con una entità attraverso dei colpi sui muri. Le sorelle battevano dei colpi, ed in risposta ne ricevevano altri non casuali. Dopo alcuni anni, fu ritrovato nella casa in cui abitavano lo scheletro di un uomo murato. Ne nacque un intenso movimento spirituale, grazie anche ad Allan Kardec (Hyppolyte Leon Denizard Rivail) padre fondatore del movimento spiritista. Ne susseguirono diverse opere, tra le quali il famoso “Libro degli spiriti” scritto, secondo Kardec, sotto controllo diretto, per l’ appunto, degli spiriti (scrittura automatica). Ancora oggi possiamo trovare persone che seguono la dottrina spiritista.

Allan Kardec

 

Periodo scientifico – 1870

Volendo dare un inizio necessario alla ricerca psichica non possiamo non parlare di William Crooks, uno dei personaggi che furono precursori della ricerca psichica (parapsicologia) già negli anni settanta del diciannovesimo secolo. Il chimico studiò uno tra i più importanti medium del tempo, Daniel Home, che era solito provocare fenomeni di tipo fisico durante le sue dimostrazioni. Andava dalla levitazione, ai colpi nelle pareti, passando tra fenomeni di combustione e molti altri. Gli esperimenti di Home avvenivano al buio ma sotto il controllo attento di Crooks. Alla fine quest’ ultimo, ipotizzò l’ esistenza di una forza psichica che agiva per volere del medium. Anche in Inghilterra, in Russia e in Europa l’ interesse per fenomeni di questo tipo fece partire diverse sperimentazioni volte ad indagare i fenomeni paranormali. Parallelamente iniziarono a comparire figure di medium in tutto il mondo, alcune in buona fede, altre no. Venivano effettuate dimostrazioni strabilianti agli occhi delle folle, veri e propri ‘show’, come li definiremmo oggi. Ma ovviamente ciò che agli occhi delle masse può risultare strabiliante, all’ attento esame di uno scienziato può essere totalmente spiegabile. Era chiaro sempre di più che testimonianze ed esibizioni non davano un vero contributo alla ricerca psichica, anzi, confondevano sempre di più. Si sentiva l’ esigenza di un’ organizzazione scientifica che desse risposte ai molti interrogativi esistenti.

 

Nasce nel 1882 in Inghilterra, la SPR: Società per la Ricerca Psichica. Fondata precisamente da William Barrett, Edmund Gurney, William Myers ed Henry Sidgwick.

Due anni dopo nel 1884 nasce negli stati uniti la A.S.P.R. società Americana per la ricerca psichica.

In Francia nacque invece nel 1919  l’ I.M.I. –  “Institute Metapsychique International” di Rocco Santoliquido e Gustave Geley. 

 

 

Secondo periodo scientifico – 1920

 

Andiamo ora a citare quella che probabilmente si può considerare una svolta a livello di ricerca psichica. Nel 1927 Il prof. William MacDougall nominato presidente della A.S.P.R insieme a dei suoi allievi, tra cui Rhine e Zener, portarono avanti un esperimento (ideato da Zener stesso) che fu impressionante per risultati, tecniche e rigore metodologico. Fu preso un mazzo di 25 carte (carte Zener) raffiguranti; 5 onde, 5 cerchi, 5 quadri, 5 stelle e 5 croci. Attraverso le stesse furono studiate le facoltà ESP di soggetti presi a campione, questo portò a dei risultati statisticamente significativi a favore dell’ ipotesi indagata e di fenomeni a carattere ESP.
In Italia invece Ernesto Bozzano, dal 1900, fu uno dei più grandi ricercatori Italiani. Scrisse senza sosta sulla rivista “Luce ed ombra” di Angelo Marzorati, che ancora oggi è un punto di riferimento per i ricercatori Italiani. Suo erede fu il Dott. Gastone de Boni, che continuò instancabilmente l’ opera del suo amico e collega, in quella  che è conosciuta come la Biblioteca Bozzano – De boni, ad oggi la più grande e vasta raccolta di fenomeni paranormali in Italia. Ad arricchire il grande patrimonio della biblioteca ci pensò successivamente Silvio Ravaldini, che portò nel 2000 la rivista “Luce ed Ombra” a compiere 100 anni.

 

Nel 1935 Rhine fondò “IL LAB” poi assorbito dall’ “Institute for Parapsycology”, laboratorio nel quale ancora oggi continuano studi ed esperimenti ai massimi livelli di ricerca ed innovazione.

Nel 1951 fu fondata la P.F. ‘Parapsychology Foundation’ dalla Garrett, potente medium che incontrando la ricca Mrs. Bolton, finanziatrice del progetto, creò quello che si ricorda come uno dei più grandi convegni parapsicologici: il congresso di Utrecht (1953). Dal quale nacque il termine “parapsicologia”.

Ad Utrecht venne creato un istituto di parapsicologia del quale fu direttore Tenhaeff nel 1953.

In Italia nacque nel 1954 il C.S.P di Bologna, fondato da Buscaroli, Cassoli e Marabini, nel quale si studiarono centinaia di medium e si analizzarono casi di PK e casi di ESP. Il C.S.P era ramificato in un dipartimento scientifico e uno divulgativo nonché di apprendimento. Contribuì fortemente ed attivamente portando anche in Italia la parapsicologia a livelli decisamente importanti. Nel 1994 il Centro ha compiuto circa mezzo secolo di attività. 

Nel 1963 a Napoli vide luce il CIP, ‘Centro Italiano di Parapsicologia’, il cui fondatore, Giorgio di Simone, lavorò per anni e anni con un medium la quale identità rimase a lungo nascosta: Corrado Piancastelli. Attraverso il quale sono stati scritti vari libri, testi e trattati.

Nel 1987, ad Edimburgo, venne fondata la cattedra di parapsicologia diretta attivamente da Robert Morris.

 

 

 

Esperimento di telepatia durante il periodo scientifico
Condividi sui social
Team GHR

Author: Team GHR

L’Associazione di Ricerca Scientifica Ghost Hunters Roma, con sede a Roma, svolge gratuitamente da oltre 10 anni analisi e rilevazione dati nel campo del paranormale. Parallelamente alla ricerca sul campo l’Associazione si occupa dello studio e della classificazione di: Medianità, Esperienze di pre-morte, telepatia, chiaroveggenza, precognizione e di molti dei fenomeni appartenenti alla branca della “Ricerca psichica”. Il Team è composto da parapsicologi, ricercatori e tecnici.