Apporti: Doni dal cielo o dalle tasche del medium ?

Apporti ed Asporti sono tra i più stupefacenti fenomeni fisici della medianità. Con la parola “Apporto” si intende la materializzazione di oggetti inanimati, piante o addirittura animali durante una seduta medianica. Talvolta, apporti ed asporti avvengono anche durante la vita di tutti i giorni, nonostante distinguerli da un evento “normale” in questi casi sia particolarmente complesso.
Durante il verificarsi di questi fenomeni, l’ oggetto stesso non viene creato ma smaterializzato da una dato luogo e materializzato in seduta. È logico quindi che ogni apporto corrisponda, di conseguenza ad un asporto (la scomparsa dell’oggetto stesso dal suo luogo di origine).

I medium, assai rari, capaci di produrre questi fenomeni vengono definiti medium ad effetti fisici.

Ricercatori ed analisi del fenomeno

 Molti dei medium ad effetti fisici, hanno prodotto apporti sotto l’ occhio attento di abili sperimentatori, fisici e grandi studiosi nel campo della parapsicologia e delle scienze in generale. Nonostante i ferrei contriolli, tali fenomeni si manifestavano ugualmente. Durante alcuni esperimenti il medium veniva completamente legato ad una poltrona, ed in piena luce (artificiale o naturale) gli veniva richiesto improvvisamente dagli astanti e dai sperimentatori la materializzazione di un apporto. Istantaneamente o gradualmente l’ oggetto richiesto, veniva prodotto e al tatto risultava caldissimo. I ricercatori del passato prendevano le massime precauzioni per non essere soggetti a inganno da parte del medium o di complici presenti in seduta e proprio per questo si adottavano misure severissime al riguardo. A volte il medium stesso lavorava in uno stato di disagio e di stress e ciò nonostante il fenomeno si presentava con regolarità.

Nella sua autobiografia “Voices in the Dark” il noto medium Leslie Flint dichiarò:

Sono stato rinchiuso, legato, sigillato, privato della possibilità di parlare, immobilizzato, ma le voci hanno continuato a comunicare i loro messaggi sulla vita eterna

Come non ricordare altri nomi, ormai noti, dell’alta medianità che hanno dato un contributo enorme allo studio critico ed obbiettivo dei fenomeni medianici e degli apporti quali : Roberto Setti, Demofilo Fidani, Roberto Buscaioli, Eusapia Palladino, Florence Cook, Elisabetta D’esperance e Margery Crandon. Termino quì l’ elenco nonostante i medium siano o forse è il caso di dire “erano” davvero tanti.

 

web, pseudo-medium ed apporti simulati

Riflessioni ed esperienze di Fabrizio Grisanti

Purtroppo nel mondo odierno ci si imbatte spesso in un calderone di informazioni, soprattutto sul web, che possono disorientare e confondere il neofita così come chi, per curiosità, si avvicina allo studio della ricerca paranormale. Lo scopo della nostra Associazione è quello di evidenziare le problematiche che attualmente soffocano il nostro campo di studio al fine di fornire a tutti gli strumenti atti a formulare un pensiero critico a riguardo.  Personalmente, vi consiglio di tenervi alla larga da medium o presunti tali che richiedono somme di denaro per un contatto medianico spesso falsato da informazioni precedentemente acquisite o acquisite tramite ESP (da verificare). Un medium autentico non chiede denaro, la sua opera è già ripagata ampiamente dal conforto che dona alla persona che ha di fronte. Spesso chi si rivolge ad un medium è emotivamente provato dalla perdita di un proprio caro defunto e, proprio per questo, dovrebbe evitare di accostarsi a certi “pseudo-medium”, maghi e ciarlatani vari che approfittano delle loro debolezze per chiedere compensi decisamente consistenti. In questo periodo storico vedo sempre più spesso medium che si proclamano tali semplicemente creando video sul web, dove in uno stato di pseudo di trance (in realtà sono assolutamente vigili) sembrerebbe estrinsecarsi il fenomeno degli apporti. Spesso fuoriescono dal cavo orale del medium. Ecco, questo tipo di divulgazione mercenaria e spettacolare mi lascia a dir poco perplesso. Chi può darci la certezza che questi apporti siano reali? Perché vengono prodotti sempre attraverso il cavo orale? Perché non vengono ripresi apporti che si concretizzano nelle mani del ricevente o del medium? Perché un disincarnato dovrebbe apportare un oggetto senza un significato simbolico per il ricevente? Possibile che questi apporti consistano solo in oggetti casuali utili solo a dare scalpore? Il fine di questi oggetti qual è?

Queste molteplici domande sono essenziali e non sono da sottovalutare. Nelle vere medianità non c’è mai stato spazio per il dubbio (quantomeno non il dubbio di frode). Gli apporti avvenivano sotto il controllo dei ricercatori ed i fenomeni si estrinsecavano in qualsiasi modo, con richieste di qualsiasi genere e con il fine di portare un messaggio d’ amore ben preciso per il ricevente. Dopo un’ attenta e giusta osservazione possiamo dire che alcuni di questi soggetti utilizzino la tecnica del fachirismo, offrendo pubblicamente pseudo fenomeni che hanno dell’ incredibile per chi non è avvezzo a questo tipo di studio. Purtroppo davanti a questi episodi l’ osservatore esprime un giudizio negativo, arrivando alla conclusione logica che tutto il panorama paranormale e medianico sia un bluff! A causa di personaggi del genere poi, ovviamente, tutti passiamo per pazzi ed esaltati. Mi auguro che questo stesso pubblico non si soffermi soltanto davanti a tanta oscenità, ma continui a cercare con spiritico critico. L’ esistenza di una moneta falsa, non significa che non ne esistano di vere.

alcune esperienze su apporti falsi

Di Daniele Cipriani e Fabrizio Grisanti
 
Faccio una premessa: dal mio punto di vista, per analizzare ed interpretare fenomeni di varia natura, un ricercatore non dovrebbe farsi coinvolgere emotivamente dalla situazione che sta vivendo. Alcuni medium troveranno “scomodo” l’ atteggiamento di chi fa ricerca, attribuendo la loro incapacità di creare fenomeni all’ atteggiamento del ricercatore! Non cascateci! La storia è piena di spiriti che, sfidati da fisici e da docenti universitari, hanno manifestato meraviglie facendoli ricredere. Purtroppo, o per fortuna, ho avuto il piacere di vivere personalmente questo tipo di esperienza. Ho assistito a sedute medianiche con medium che al buio completo generavano apporti e fenomeni di vario genere (falsi). Durante queste sedute, con Daniele Cipriani, abbiamo portato una videocamera ad infrarossi ed il medium, al buio completo, convinto che si trattasse di registratori digitali non fece una piega. In realtà noi spiegammo alcune sedute prima che avremmo portato delle videocamere ma un po’ l’ età del medium, un pò la poca conoscenza della tecnologia fecero fraintendere la cosa (già questo la dice lunga sull’ esperienza, in quanto degli spiriti difficilmente possono essere all’oscuro di ciò che accade intorno a loro). Rivedendo le registrazioni ci accorgemmo non soltanto che gli apporti provenivano dalle tasche del medium ma che addirittura una delle voce di una presunta guida era in realtà falsata dal medium stesso che, coprendosi il naso con la mano, creava la voce nasale della presunta guida spirituale. Ovviamente questo non ci può far giungere alla conclusione che tutto fu falso. Qualche dubbio però è sicuramente più che legittimo. In altre occasioni, abbiamo assistito ad un medium che, in preda ad una tosse convulsa, ci “apportò” oralmente degli oggetti senza un significato preciso. Per sua sfortuna abbiamo notato subito che l’ oggetto in questione era stato dapprima avvolto nel fazzoletto e poi passato in bocca con maestria. Successivamente lo espulse dalla bocca per poi passarlo a noi.

Questa osservazione critica deve far riflettere su ciò che possiamo trovare nel nostro percorso di ricerca. È necessario essere sempre lucidi, pronti e attenti a non cadere in quesa deriva negativa fatta di illusioni e mistificazioni. Sono certo che questa parentesi avrà vita breve. Il fenomeno degli apporti, per quanto sia complesso e molto stimolante, è un fenomeno reale!! Attenderemo il verificarsi di situazioni interessanti e ne tratteremo ampiamente nei nostri canali.

L’articolo non intende offendere ne diffamare nessuno, tutte le affermazioni ed i racconti sono frutto di esperienze personali e sono verificabili attraverso video e oggetti in possesso dell’Associazione stessa.

Condividi sui social
Daniele Cipriani

Author: Daniele Cipriani

Fondatore e Presidente dell’Associazione di ricerca scientifica “Ghost Hunters Roma”. Da oltre 10 anni nel campo della ricerca paranormale e parapsicologica. Si occupa di medianità e dello studio teorico e pratico dei fenomeni paranormali. Presente su diversi articoli per le principali testate giornalistiche Italiane, relatore in numerosi convegni nazionali ed internazionali, presente a numerose trasmissioni radiofoniche e televisive sulle maggiori emittenti nazionali a scopo di divulgazione delle tematiche di confine.