Analisi di un apporto: il report originale di Alfredo Ferraro

L'apporto ottenuto durante una seduta del Cerchio Esseno di Roma, analizzato dal fisico Alfredo Ferraro

Questo breve articolo-testimonianza riporta le analisi e gli sforzi, risalenti agli anni ’90, compiuti dal fisico Alfredo Ferraro. Egli cercò di arrivare alla comprensione di un fenomeno tanto stupefacente quanto misterioso, come quello degli apporti, attraverso un approccio del tutto privo di secondi fini, genuino e quanto più scientifico possibile.

L’apporto in questione fu dato in dono ad una delle astanti durante una seduta del cerchio Esseno, si trattava di un ciondolo molto particolare.

 

Svolgimento dei fatti

 

Lo spirito guida Alexander comunicò che sarebbe arrivato un dono speciale proprio per una delle persone presenti alla seduta, tale M.T. Galvagno Fedeli.

La stanza, completamente buia, era illuminata soltanto da una fioca luce elettrica rossa.  Subito le mani dello strumento iniziarono ad irradiare una luce azzurrino-verde ed un oggetto si iniziò a formare tra le sue mani. Ad apporto terminato il medium chiese alla signora di chiudere le proprie mani formando una coppa e pose le sue sopra quelle di lei.

La Fedeli dichiarò di sentire nelle proprie mani un piccolo oggetto caldo che pian piano andò a raffreddarsi. Si trattava di un ciondolo di metallo, in parte deteriorato, raffigurante una stella di David, con un’incisione nella sezione centrale logorata ed indecifrabile. 

La signora collegò subito il gradito regalo ad una presunta entità da lei incontrata in passato, morta atrocemente in un campo di sterminio.

 

Il documento originale di Alfredo Ferraro

 

Particolarmente interessante, oltre alle analisi chimico-fisiche dell’oggetto in questione, è lo sforzo fatto dal Dott. Ferraro per sviscerare la natura dell’apporto. Chiaramente, un tipo di analisi di questo tipo non dice nulla sulla sua provenienza né sulla natura del fenomeno in sé, ma può aiutare a comprendere la composizione chimica dell’oggetto in questione. 

 

Considerazioni di Daniele Cipriani

 

Era un tempo di fenomeni sconvolgenti, di quesiti interessanti, di analisi e ricerche comparate. Un tempo in cui la ricerca della natura spirituale dell’essere umano tentava di progredire, anche attraverso lo studio di questi fenomeni. Oggi, apparentemente, nessun avvenimento in questo campo è così significativo da spingere un qualsivoglia ricercatore ad effettuare analisi di tale profondità.

Vedremo cosa ci riserverà il futuro. Ciò nonostante, testimonianze di questo calibro  rimangono essenziali per gli studiosi di ricerca psichica e per gli appassionati di queste materie, quantomeno per farsi un’idea sul complesso mondo dei fatti spiritici. 

 

Bibliografia

 

  • Luce e ombra n°1, Gennaio-Marzo 1990
  • Appunti personali di Alfredo Ferraro
  • Materiale in possesso dell’Associazione GHOST HUNTERS ROMA

Condividi sui social
Daniele Cipriani

Author: Daniele Cipriani

Fondatore e Presidente dell’Associazione di ricerca scientifica “Ghost Hunters Roma”. Da oltre 10 anni nel campo della ricerca paranormale e parapsicologica. Si occupa di medianità e dello studio teorico e pratico dei fenomeni paranormali. Presente su diversi articoli per le principali testate giornalistiche Italiane, relatore in numerosi convegni nazionali ed internazionali, presente a numerose trasmissioni radiofoniche e televisive sulle maggiori emittenti nazionali a scopo di divulgazione delle tematiche di confine.